ATTENZIONE CAMBIA TUTTO

L’intero modello economico sta cambiando sotto i nostri occhi ad una velocità che nessuno poteva immaginare. Il paese che ha la più importante economia del mondo sta anticipando con mosse di magnitudine inaudita, quello che sarà il mondo a venire. In pochi giorni gli Stati Uniti sono passati da essere la nazione di JFK alla nazione JNK (da junk inteso come rating). Perché dico questo? Perche la banca centrale americana sta comprando addirittura le obbligazioni con rating junk direttamente dagli emittenti, con dollari creati dal nulla, mantenendo di fatto in vita aziende fallite. Ma non solo. La Federal Reserve sta sostenendo l’intera classe corporativa con tutti i mezzi possibili. La famosa frase “whatever it takes” di Mario Draghi è in effetti la normalità adesso. I soldi non sono un problema, almeno non per il mondo delle grandi corporation. I problemi di liquidità e di sostenibilità sono tamponati con laute iniezioni quotidiane di denaro creato dal nulla. Nel 2008 avevamo un problema, e questo problema, come ben ricordiamo, erano le banche con i famosi mutui subprime. Nel 2020 le banche sono la soluzione, perché attraverso di esse si fanno arrivare i soldi a tutti in un orgia di liquidità creata a debito. Con il programma definito “Universal Basic Income” (reddito base universale), i soldi arrivano e continueranno ad arrivare anche ai consumatori. Questo cambia radicalmente le regole del gioco! Da ora in poi: NON ESISTE PIÙ L’ECONOMIA! Non esiste più l’economia che conoscevamo, dove bisognava lavorare e produrre; guadagnare e conseguire il profitto. Tutto questo non c’è più. Pochi se ne sono resi conto. Ancora la gente non ha capito la magnitudine di questo processo che inizia ora, davanti ai nostri occhi, e che si completerà nei prossimi anni, seguendo il metodo detto “stringi e allenta”, dove ad ogni stretta che ci daranno, seguirà un periodo di allentamento, per illuderci che sia finita. Come nelle torture: un po’ bisogna farlo riposare il condannato, per estorcere ancora più dolore al ciclo successivo di pena e “romperne l’anima”.

Il nuovo mondo che ci stanno preparando sarà dunque una forma perfezionata di quello che sta avvenedo adesso. Mi spiego. Come ho scritto prima, le grandi corporation fino ad ora avevano guidato l’economia con piani industriali votati al raggiungimento del profitto. Adesso, ciò non è più necessario. Esse non hanno bisogno di guadagnare, perché è la banca centrale stessa che le finanzia con la liquidità necessaria. Dall’altra parte, neanche la gente ha più bisogno di guadagnare, perché arriva il sussidio direttamente in accredito dallo Stato con il meccanismo del reddito base universale. Ciò sarà reso ancora più facile con il denaro virtuale che sarà implementato a breve. Questa è una cosa che stravolge tutto.

La fusione di Banche, corporazioni manifatturiere e Stato: Il Comunismo o Nazional-Socialismo che dir si voglia. Il denaro perde significato perché tutto è pianificato centralmente.

Prima di arrivare a ciò bisogna smontare ogni rimasuglio del mondo che conosciamo, ad iniziare dalla distruzione della persona attraverso l’annientamento dell psiche. Il sistema migliore per giungere a ciò è l’utilizzo della paura. Con la continua minaccia di pandemie e morte le persone saranno abituate e obbligate a restare a casa. La mancanza di contatto sociale unita a sedentarietà, a cibo malsano (l’unico disponibile a basso costo) e l’essere distaccati dai processi economici e produttivi, convinceranno la gente anche al fatto di essere diventata inutile. Anzi: dal punto di vista ecologico, la vita umana è spesso dipinta addirittura come un un cancro che infesta la terra e quindi le persone accetteranno volentieri anche di morire perché sarà un contributo a Madre Natura che si sbarazza di umani in eccesso.

Il traguardo finale è ben rappresentato dal film “Idiocracy” dove nel futuro, a causa della maggiore prolificità delle persone stupide, il livello di intelligenza medio raggiunge livelli talmente bassi da mettere a rischio la sopravvivenza del genere umano. Nella clip è raffigurato perfettamente l’uomo del futuro: cittadino modello senza possibilità di alternativa: 1)sta a casa, 2)conduce la vita passivamente sul divano 3) si alimenta con secchiello di government food sintetico e nocivo, sussidiato dallo Stato che riduce la durata della vita 4)si intrattiene con programmi TV che inibiscono totalmente la capacità cognitiva. Praticamente una vita ortodossa sarà a casa sul divano. Quello che occorre alla conduzione della vita ordinaria sarà sussidiato. Unico compito del cittadino ormai inutile, sarà quello di non rompere i coglioni e possibilmente morire in breve tempo. Ciò avverrà per gradi. Già con lo smart working ci stanno abituando. Ci tolgono dal posto di lavoro e ci mettono a casa. Poi ci accorgiamo che il lavoro che facevamo non serve più, perché lo fa un computer o un robot, ma nessun problema, arriva il sussidio, in misura precisa per consentire la sopravvivenza entro il perimetro che riterranno opportuno essere il nostro nuovo confine. Il film parlava del 2505, ma i tempi, evidentemente si sono molto accorciati

Per verificare quanto potesse essere vero questo processo di adeguamento verso il basso della psiche delle persone, ho recentemente pubblicato sul mio profilo Facebook due post consecutivi alla distanza di un giorno, per fare un esperimento: il 17 aprile ho messo una foto in canottiera mentre fletto un bicipite. Il 18 aprile ho postato una pagina di incredibile bellezza tratta dai ricordi di Marco Aurelio. (Vedi foto a fondo pagina). Il risultato è stato braccio 244, Marco Aurelio 18 “mi piace”. Muscoli battono cultura 244 a 18! Questo è quanto. Non è strano. La gente vuole vedere, non vuole leggere. Idiocracy sarà il futuro. È inevitabile. I super ricchi avranno ovviamente un destino diverso. Per loro il mondo tornerà ad essere quel pianeta stupendo che hanno sempre desiderato solo per sé. Pensate davvero che quando i super miliardiari arrivano a Portofino o a Capri, ci vogliono trovare i morti di fame che fanno la grigliata in spiaggia? E pensate che i ricchi vogliano fare la fila agli impianti di risalita a Cortina o a Zermatt insieme ai lavoratori salariati? Il mondo per loro tornerà ad essere bellissimo senza i poveracci tra le palle, che fanno rumore, che inzozzano il paesaggio solo con la loro lurida presenza. Chi si salverà sarà quindi chi saprà fornire un servizio di alta qualità, all’altezza delle necessità snob dei mega ricchi. Chi sa suonare o cantare bene, si potrà esibire per loro. Ai concerti alla Scala. Servizi alla persona, giardinaggio, manutenzione Yacht e ville, toelettatura cani di lusso, personal trainer, arti figurative, e tutte queste cose, ognuno aggiunga quello che viene in mente. Quindi o ci si specializza in qualcosa che possa interessare ed essere utile ai ricchi, e quindi entrare in cordata con loro, oppure si sta a casa, attaccati alla cannuccia del secchiello di cibo governativo, a guardare tv spazzatura e ad aspettare di crepare. Bisogna iniziare a prepararsi adesso!